The Blues Brothers (videogame)

Dimenticatoio:

underconstruction.gif Questa voce è ancora in costruzione. Se puoi, registrati e contribuisci per completare e migliorare l'articolo.
Per visualizzare l'elenco completo delle voci in costruzione, vedi la relativa categoria Laboratorio.
Su Dimenticatoio siete voi i veri protagonisti del sito.

The Blues Brothers è un videogioco prodotto da Titus nel 1991 per Amiga e altre categorie di computers e console.


Si tratta di un platform (piattaforma) ispirato all'omonimo film del 1980, scopo del quale è far raggiungere ai due fratelli (Jake e Elwood) il palco del loro concerto, raccogliendo gli oggetti necessari (uno per ogni schema) come microfono, casse, manifesti, il contratto...

è possibile selezionare uno dei personaggi o giocare in due.

I nemici sono molti e di vario tipo, tra i quali poliziotti, malviventi di strada, topi... Per difendersi non vi sono armi disponibili, eccetto casse di legno (che possono essere raccolte, una ad una, e poi lanciate verso il nemico).

Non vi sono particolari oggetti o dispositivi che aiutano il giocatore: solo alcune vite, dischi (che, raccolti in un dato numero, incrementano l'energia rappresentata da cuoricini rosa) e qualche ombrello nel primo schema, che permette di volare (anche da una nuvola all'altra nel cielo) in modo da superare il livello.

Gli schemi totali nel gioco sono 6 (uno dei quali è segreto ed è quello finale): il primo è un supermercato, il secondo una strana industria chimica, il terzo una prigione, il quarto le fognature della città, il quinto un cantiere edile al lavoro e l'ultimo è il luogo dove avverrà il concerto.

Ogni schema può essere superato solamente se si possiede l'oggetto necessario per il concerto e raccogliendo la bandierina posta al termine (spesso il problema risulta essere quello di trovarla).

Le musiche presenti sono quelle del film (Peter Gunn Theme - Everybody - Sweet Home Chicago), anche se riconoscibili vagamente.


The Blues Brothers è un videogioco che non ha raggiunto troppa fama tra gli amanti del genere, a causa della sua eccessiva semplicità, alla poca attinenza con il film e alle musiche, che non sono appunto il meglio che si poteva ottenere.

Risulta che la versione per Super Nintendo del 1993 sia stata ancora peggiore in fatto di attinenza.

Resta comunque tutt'ora ricordato e disponibile per vari emulatori (soprattutto Amiga).



Se hai gradito questa pagina crea un link sul tuo blog o sul tuo sito copiando questo tag
Link html oppure Indirizzo url:
Personal tools
Messaggi (TagBoard)