Grillo Parlante

Dimenticatoio:

underconstruction.gif Questa voce è ancora in costruzione. Se puoi, registrati e contribuisci per completare e migliorare l'articolo.
Per visualizzare l'elenco completo delle voci in costruzione, vedi la relativa categoria Laboratorio.
Su Dimenticatoio siete voi i veri protagonisti del sito.

Grillo Parlante con, a destra, modulo di espansione per la lingua inglese
Ingrandisci
Grillo Parlante con, a destra, modulo di espansione per la lingua inglese

Il Grillo Parlante (nome originale Speak & Spell) era un computer educativo per bambini prodotto da Texas Instruments e Clementoni nel 1979, che ebbe diffusione in Italia durante tutti gli anni '80, a partire dal 1984.

Il suo scopo era quello di insegnare a leggere e scrivere (anche in lingua straniera), nonchè il senso del gioco con le parole.

All'interno possedeva un sintetizzatore vocale, in grado di dare comandi, pronunciare le lettere premute sulla tastiera e guidare il bambino durante l'utilizzo.

Il display luminoso era composto di una sola riga e di lunghezza limitata.

La tastiera, oltre ai tasti delle lettere (non erano presenti tasti numerici), comprendeva pulsanti speciali: STOP, VIA, RITORNO, REPLICA (per ripetere l'indicazione data), AIUTO (per ricevere un suggerimento durante il gioco), INDOVINA (per avviare un gioco nel quale doveva essere indovinata una parola nascosta provando con le lettere della tastiera), CODICE (un gioco che, immessa una parola, la modificava sostituendo le lettere con un criterio preciso, in modo da formare parole in codice), ALFABETO (veniva scritta una lettera per volta e il Grillo la pronunciava) e RIPETI (gioco nel quale il Grillo faceva ripetere al bambino una sequenza di parole).

In basso vi erano altri tasti: il tasto di apostrofo o accento (premendo il quale si sentiva un suono caratteristico), il tasto MODULI (#) (che permetteva di utilizzare una sorta di espansione interna, che andava inserita nel vano delle batterie, la quale aggiungeva nuove parole al lessico presente in memoria (solitamente in lingua straniera)), CANCELLA ed infine CONTROLLO, che attivava il controllo da parte del Grillo, che poteva dire se la parola era stata digitata correttamente.

In caso di errore, la prima volta, l'apparecchio pronunciava la frase "Non ricevo! Riprova e controlla" e pronunciava di nuovo la parola da scrivere. Al secondo errore consecutivo il Grillo (piuttosto seccato) tuonava: "Non ho ricevuto! Avevo chiesto [parola]" seguita dallo spelling, ed il gioco continuava.

Attualmente il prodotto non risulta più in commercio perchè reso obsoleto da altri articoli per l'apprendimento più sofisticati e con display di migliore qualità, che cercano di imitare sempre di più gli attuali PC portatili.

In Internet sono presenti addirittura emulatori di questo prodotto ed istruzioni e fotografie di collegamenti tra Grillo Parlante e tastiere musicali, così da utilizzarne il sintetizzatore vocale in vari modi.



Se hai gradito questa pagina crea un link sul tuo blog o sul tuo sito copiando questo tag
Link html oppure Indirizzo url:
Personal tools
Messaggi (TagBoard)