Golden Axe

Dimenticatoio:



Il videogioco di "Golden Axe" è un videogioco nel quale si deve recuperare un'ascia magica, l'Ascia d'Oro che dà il nome al gioco, che è stata rubata da un titano chiamato "La Vipera della Morte", che ha anche imprigionato il Re e la Regina.

Le persone che si possono scegliere sono tre: Ax Battler, un barbaro armato di spada, Tyris Flare, un'amazzone anch'essa armata di spada, e Gillius Thunderhead, un vichingo armato di ascia.

Oltre alle armi di cui sono dotati, i tre protagonisti del videogioco sono dotati di alcuni poteri magici, che possono acquisire grazie a dei folletti che si possono incontrare attraverso i vari livelli. Quando questi folletti vengono colpiti, rilasciano delle piccole ampolle che, quando vengono raccolte, forniscono vari tipi di attacco. Ax Battler ha dei poteri che gli permettono di creare delle esplosioni che escono dal terreno (più vasi lui ha, più queste esplosioni diventano forti), Tyris Flare ha tecniche basate sul fuoco (che cambiano a seconda dei vasi che ha: dall'incantesimo più debole a quello più forte che ha ci sono: una specie di fuochi fatui, delle colonne infuocate che avvolgono i nemici, dei demoni di fuoco, un vulcano che emette bombe di lava e un drago sputafuoco), e i poteri di Gillius Thunderhead gli permettono di evocare i fulmini.

Dei possibili alleati che si può incontrare ci sono dei draghi. Quando li si incontra sono di solito cavalcati dai nemici, ma quando i cattivi vengono fatti disarcionare i draghi rimangono immobili a terra, e a meno che un altro nemico non li prenda uno dei protagonisti può salire sui draghi e usarli lui contro i cattivi. In "Golden Axe" esistono tre tipi di draghi: uno, che ha le caratteristiche più dell'uccello che del rettile, è piuttosto piccolo: ha due zampe, un becco che ricorda quello dei pappagalli, non sputa fuoco e la sua sola arma è la coda. Gli altri due tipi di draghi invece si avvicinano di più all'immagine classica del rettile sputafuoco: hanno quattro zampe ma si appoggiano sulle due posteriori. Uno dei due tipi è color viola e ha emette una fiammata a medio raggio, mentre l'altro, rosso, emette sfere di fuoco che colpiscono a lungo raggio.

Il videogioco da pub contiene sei livelli e si conclude (a meno che nel frattempo non si siano perdute tutte le vite) con l'uccisione della Vipera della Morte (poi il Re e la Regina vengono liberati). Esistono però alcune versioni di questo gioco, come quella per il Sega Genesis e il Game Boy Advance, in cui dopo la morte della Vipera della Morte si scopre che c'era qualcuno che tirava le redini di questa storia, in quanto la Vipera prendeva ordini da qualcuno. In queste versioni, quindi, il giocatore ha una seconda missione che consiste nel cercare questa persona, che è più pericolosa di Death Adder; Death Bringer, questo il nome del superiore di Death Adder, ha infatti delle guardie del corpo (degli scheletri) che è impossibile uccidere (muoiono solo quando muore lui, come se fosse lui a dar loro la vita) e lui ha gli stessi poteri dei tre protagonisti. In numerose occasioni capita che lui, per cercare di sconfiggere il protagonista, rifili quattro o cinque attacchi di fila. Una volta ucciso questo, il gioco si conclude.


Ecco alcune immagini del videogioco:


Immagine:Golden_axe2.jpg


Immagine:Golden_axe3.JPG


Immagine:Golden_axe1.jpg


Immagine:Golden_axe4.jpg



Se hai gradito questa pagina crea un link sul tuo blog o sul tuo sito copiando questo tag
Link html oppure Indirizzo url:
Personal tools
Messaggi (TagBoard)