Frullo

Dimenticatoio:

underconstruction.gif Questa voce è ancora in costruzione. Se puoi, registrati e contribuisci per completare e migliorare l'articolo.
Per visualizzare l'elenco completo delle voci in costruzione, vedi la relativa categoria Laboratorio.
Su Dimenticatoio siete voi i veri protagonisti del sito.

Il FRULLO era un giocattolo da utilizzare all'aperto, o in stanze abbastanza grandi, dedicato soprattutto alle bambine. Era interamente costruito in plastica. Era composto da un anello in cui si infilava un piede a cui era attaccato un bastoncino di plastica flessibile, lungo circa 1 metro, che terminava con un rotella. Si faceva ruotare il bastoncino intorno a sè con un leggero movimento della gamba e lo si saltava con l'altro piede ad ogni giro. Il ritmo che si doveva adottare era simile a quello del salto con la corda. Il frullo era disponibile in vari colori, tra cui il fucsia. Sulla rotella era sistemato anche un contagiri, che però si rompeva spesso.

Era la riedizione di un giocattolo quasi simile, in cui all'anello era attaccata una cordicella con in fondo una palla di plastica. Impazzava verso il 1968-69 ed era stata anche scritta una canzoncina per Rita Pavone.



Se hai gradito questa pagina crea un link sul tuo blog o sul tuo sito copiando questo tag
Link html oppure Indirizzo url:
Personal tools
Messaggi (TagBoard)